LICEO  SCIENTIFICO   "PIETRO  PALEOCAPA"

ROVIGO

Il gruppo teatrale del Liceo scientifico Paleocapa di Rovigo si è costituito nell' a.s. 1991-'92.

Nasce dall'idea di alcuni docenti di promuovere l'interesse per il teatro e far avvicinare gli studenti al mondo del teatro, convinti dell'alto valore didattico e formativo che assume per l'adolescente la pratica teatrale; pertanto si e' sempre scelto un testo che potesse coinvolgere un numero considerevole di allievi, senza protagonismi e riuscendo sempre ad adattare il testo alla personalità dell'attore o alla composizione e fisionomia del gruppo teatrale.

Attraverso le prime lezioni introduttive di espressione corporea e vocale, gli alunni vengono introdotti al mondo del palcoscenico.

Le lezioni prevedono un modulo settimanale di 2 ore e si concludono con la rappresentazione in teatro della pièce allestita.

Dal 1992 il laboratorio si avvale, per il lavoro di preparazione, allestimento e regia, di un esperto esterno (Viviana Larcati), nonché di un docente interno, Maria Rita Piva, che cura l'organizzazione.

Nell'a.s. 1998-'99 il gruppo teatrale ha ricevuto una menzione speciale al concorso "Studenti in palcoscenico", organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, per la messa in scena de "Gli Orazi e i Curiazi" di Brecht.

L'attività teatrale è seguita dagli studenti con grande interesse, partecipazione ed entusiasmo, perché promuove la socializzazione, il senso di collaborazione, la creatività e l'autostima.

Finalità dal laboratorio teatrale

La "comunità" che si forma fra gli studenti che partecipano al laboratorio teatrale stabilisce unpatto di condivisione: una tensione verso il superamento dei propri limiti, la volontà del compito da realizzare, la curiosità di scoprire e sperimentare, l'amicizia, la responsabilità. Una piccola comunità che nel "saper fare" diviene produttrice di senso.

La tecnica di recitazione aiuta a comprendere i propri meccanismi di espressione, aiuta asuperare le proprie timidezze, che altro non sono che blocchi espressivi, sostiene lacollaborazione verso un obiettivo comune, stimola la capacità di provare il cambiamento su di sé e con gli altri, comprende il desiderio di sentirsi protagonisti dopo un duro lavoro.

Attraverso un personaggio si parla a se stessi, attraverso la relazione fra personaggi si impara a conoscere gli altri e a comunicare con loro, attraverso il testo si studia e si ragiona sulla storia e le convenzioni sociali, attraverso la messa in scena si organizza il lavoro pratico.

Inoltre lo studio delle tecniche espressive offre un bagaglio di conoscenze professionali sempre più necessario in un'epoca che, come la nostra, si esprime attraverso aspetti spettacolari e comunica­zione mediatica.

Nell'attore a scuola (e non solo) si cerca la generosità di offerta e la vitalità dell'energia.

TESTI RAPPRESENTATI

1992 - Bertoldo a corte di Massimo Dursi

1993 - La nostra cucina di Arnold Wesker

1994 - L'istruttoria di Peter Weiss

1995 - Dal grande arlecchino di Arthur Schnitzler

1996 - Le donne di Franca Valeri

- Incontro con Fellini

1997 - Donna Rosita nubile di Garcia Lorca

1998 - Orazi e Curiazi di Bertold Brecht

1999 - Tristano e Isotta di Gottfried Von Strasburg

2000 - Jaques ovvero la sottomissione di Ionesco

2001 - Collage futurista

2002 - Scusi, "è qui la guerra" ?, di Boris Vian

2003 - Spostati, liberamente tratto da "Line" di Horowitz

2004 - Ma dove semo cuà? Ma... de chi sito ti? - Il mitico NordEst un viaggio libero e un po' anarchico attraverso la nostra terra – il Veneto – accostando testi vari come l'ironico BESTIARIO VENETO di Marco Paolini e "SCHEI" DAL BOOM ALLA RIVOLTA: IL MITICO NORDEST, precisa e divertente indagine socio-economica di Gian Antonio Stella.

2005 - Abbiamo tutti una data di scadenza testi liberamente tratti da "Quello che ho da dirvi" a cura di G. Caliceti - G.Mozzi, e "Noccioline" di Fausto Paravidino

2006 - Le avventure di Lufock Holmes testo liberamente tratto da "Le avventure di Lufock Holmes" di Pierre Cami

2007 - Dio di Woody Allen

2008 – La Cantatrice calva (e altro) di E. Ionesco

2009 - Take away ovvero la grande cipolla di Jackie Kay

2010 - Un angelo viene a Babilonia di F.. Dùrrenmatt

2011 - Il drago di E. Schwarz

2012 -La Cucina di Arnold Wesker

2012-Stasera la luna è proprio blu di Barbara Evolini

2013-Che inenarrabile casino! di E. Ionesco

2014-Il re nudo di Eugenij Schwarz