LICEO  SCIENTIFICO   "PIETRO  PALEOCAPA"

ROVIGO

REGOLAMENTO PALESTRA (approvato dal Consiglio di Istituto in data 16/12/2014)

La palestra scolastica è il luogo dove si coniuga l'attività motoria con l'attività cognitiva, dove oltre a perseguire il raggiungimento degli obiettivi didattici disciplinari, si esercita il fair play, si sviluppa e si costruisce l'etica sportiva, si forma il carattere sociale delle persone. E' un'aula "speciale" della scuola, un ambiente "occupato, vissuto e agito" settimanalmente da tutti gli alunni, sia per le attività curricolari che extracurricolari, nel quale vigono tuttavia le stesse regole disciplinari dell'Istituto.

Il rispetto di queste regole comportamentali è fondamentale per l'uso corretto e razionale dell'impianto sportivo, sia per la prevenzione degli infortuni sia per facilitare il lavoro di tutti, alunni e docenti, oltre che per migliorare lo svolgimento dell'attività didattica curricolare.

Il rispetto delle norme in sostanza è garanzia di BEN-ESSERE e sicurezza per tutti.

TITOLO I - ACCESSO ALLA PALESTRA

Durante il trasferimento dalla sede all'impianto sportivo (e viceversa) gli alunni sono invitati a mantenere un comportamento corretto e rispettoso del lavoro altrui, evitando di disturbare il normale svolgimento delle lezioni (parlando con un tono di voce alto).

L'accesso alla Palestra è consentito solo in presenza dell'Insegnante.

TITOLO II - SICUREZZA DELLE PERSONE

a) Comportamento in caso di infortuni: in caso di malessere o di eventuale infortunio durante lo svolgimento delle lezioni pratiche di Scienze Motorie e Sportive, o durante le attività sportive extracurricolari (svolte in orario pomeridiano), occorre avvisare immediatamente l'insegnante. Nel caso, poi, si renda necessario il ricorso, anche ai soli fini diagnostici (come ad esempio per un accertamento radiologico) al Pronto soccorso lo studente è tenuto a darne immediata comunicazione all'Ufficio di Segreteria didattica, (producendo la relativa documentazione), per l'espletamento della prassi normativa prevista, correlata all'evento.

b) Sicurezza e salvaguardia dell'incolumità personale: durante lo svolgimento delle lezioni è vietato indossare pearcing, orecchini, ciondoli, collane, orologi e braccialetti al fine di salvaguardare l'incolumità propria ed altrui.

c) Tutela proprietà personali: non lasciare oggetti di valore, soldi, cellulari, occhiali incustoditi negli spogliatoi. Si ricorda che gli insegnanti e il personale in servizio non sono responsabili della custodia di tali oggetti e non rispondono di eventuali danni, furti e/o smarrimenti.

d) Divieto di fumo: è assolutamente vietato fumare nei bagni e negli spogliatoi del Palasport (i trasgressori sono passibili di provvedimenti previsti dalla vigente normativa in materia).

TITOLO III - CURA DEGLI AMBIENTI E DELLE ATTREZZATURE

a) Comportamento negli spogliatoi: gli indumenti personali devono essere collocati negli attaccapanni e sulle panchine cercando di occupare uno spazio ridotto affinché tutti abbiano la possibilità di usufruire delle stesse strutture. Appare superfluo ricordare che il rispetto del materiale e dell'abbigliamento degli altri è una delle principali regole che stanno alla base di quel comportamento civile che dovrebbe contraddistinguere ogni studente di questo Liceo. Al termine delle lezioni occorre lasciare gli spogliatoi puliti (non abbandonare carte od oggetti vari a terra).

b) Norme igieniche: al termine della lezione è ovviamente consigliata, per la salvaguardia dell'igiene personale, l'assunzione delle più comuni norme igienico-sanitarie.

c) Uso del materiale e dell'attrezzatura: il materiale e l'attrezzatura disponibile in palestra viene utilizzata da tutti i docenti e tutti gli allievi. E' pertanto indispensabile la massima cura ed attenzione nell'uso della dotazione sia per evitarne il deterioramento sia per non mettere a repentaglio, anche in modo involontario, l'incolumità degli altri studenti utilizzatori.

TITOLO IV – CORRETTO COMPORTAMENTO NELLO SVOLGIMENTO DELLA DISCIPLINA

a) Condotta: gli studenti sono invitati a mantenere un comportamento corretto e rispettoso con insegnanti, compagni e collaboratori;

b) Abbigliamento sportivo: tutti gli allievi, per lo svolgimento delle lezioni di Scienze Motorie e Sportive, sono tenuti ad indossare un abbigliamento sportivo adeguato (tuta, maglietta, calzettoni, pantaloncini). Tali indumenti vanno utilizzati esclusivamente per l'attività pratica. Gli alunni, inoltre, devono calzare adeguate calzature ginniche, ben pulite, da utilizzare esclusivamente per il Palasport (come espressamente previsto dal regolamento comunale di detto impianto). In tal modo la pulizia dei locali potrà essere mantenuta, ad un livello adeguato, per tutti gli utilizzatori dell'impianto sportivo.

c) Procedure operative: tutti gli allievi sono tenuti a collaborare con il docente nella predisposizione del materiale e delle attrezzature necessarie per lo svolgimento delle lezioni. Al termine della lezione gli stessi alunni aiuteranno il docente nella sistemazione del materiale negli appositi ripostigli, ricollocandolo, in modo ordinato, negli armadietti o contenitori (gabbie porta-palloni) dai quali era stato prelevato. Una fattiva collaborazione, in tal senso, consentirà un utilizzo razionale delle attrezzature ed una efficace ottimizzazione dei tempi di lavoro. Attenersi sempre alle prescrizioni operative fornite dal docente e prelevare gli attrezzi seguendo le disposizioni impartite.

TITOLO V - GLI ESONERI

Gli alunni con gravi problemi di salute possono presentare domanda di esonero dall'attività pratica. La domanda, indirizzata al Dirigente Scolastico, va presentata, compilando l'apposito modulo, in Segreteria Didattica allegando il certificato medico.

a) Esoneri: gli esoneri possono essere così classificati:

• Permanente, quando è preclusa la partecipazione pratica delle lezioni di Scienze Motorie, per tutto il corso dell'anno scolastico;

• Temporaneo, per un determinato e limitato periodo dell'anno scolastico in corso;

• Parziale, quando è opportuno escludere l'alunno dall'effettuare di determinate forme di esercitazioni;

b) Giustificazioni: in caso di temporanea indisponibilità fisica (per una sola lezione) è necessario presentare una comunicazione scritta da parte della famiglia per richiedere l'esenzione dall'attività pratica.

Il ricorso alla giustificazione, tuttavia, deve avvenire soltanto per motivi validi e contingenti.

Nel corso dell'anno scolastico potrà essere concesso dall'insegnante un numero limitato di giustificazioni, in caso di necessità occasionali e/o di improvviso malore da parte dello/a studente/ssa.

L'obbligo di seguire le lezioni permane anche in caso di momentanea indisponibilità fisica o di esonero dall'attività pratica, anche per la necessità delle valutazioni previste dalle vigenti Indicazioni ministeriali relativamente alle conoscenze teoriche della disciplina.

TITOLO VI - ATTIVITA' SPORTIVA EXTRACURRICOLARE

Per la partecipazione alle attività sportive extracurricolari gli studenti dovranno iscriversi (presentando l'apposito modulo) al CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO del LICEO, allegando il certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica, come previsto dall'attuale normativa.