LICEO  SCIENTIFICO   "PIETRO  PALEOCAPA"

ROVIGO

Di seguito si forniscono le norme per l'accesso e l'utilizzo di laboratori didattici (n° 2 di Informatica, n° 2 Disegno, n° 1 Lingua Inglese, n° 2 Fisica, n° 1 Chimica, n° 1 Scienze)

REGOLAMENTO PER I LABORATORI
(Approvato dal Consiglio di Istituto dicembre 2014)

a) Regolamento del Laboratorio di Informatica

1) Prima di utilizzare il laboratorio è necessario prenotare l’aula, rivolgendosi al tecnico responsabile del laboratorio (i docenti sono tenuti a disdire l’aula, se questa non fosse più utilizzata).

2) Per l’installazione di applicativi (l’installazione è possibile solo se la scuola possiede regolare licenza del software) il docente interessato contatterà il responsabile del laboratorio per verificarne la possibilità e la tempistica.

3) Tutte le apparecchiature all’interno del laboratorio devono essere utilizzate con il consenso del tecnico e sotto la sorveglianza di un docente.

4) A Docenti e Alunni è fatto divieto assoluto di usare per qualsiasi motivo i computer collocati all’interno dello studio attiguo ai laboratori.

5) Non è possibile installare software di qualsiasi tipo sui computer dei laboratori senza il permesso del tecnico di laboratorio.

6) Il docente della classe che svolge attività in laboratorio ha l’obbligo di firmare e compilare il registro delle presenze predisposto sulla cattedra.

7) All’inizio dell’anno scolastico , ad ogni alunno verrà assegnato un elaboratore del quale sarà responsabile; l’assegnazione deve rimanere invariata nell’arco dell’anno.

In particolare ogni insegnante dovrà disporre di una mappa delle postazioni attribuite ad ogni singolo alunno per ogni classe (una copia andrà consegnata al tecnico del laboratorio, al quale andranno segnalate eventuali modifiche dei posti assegnati), al fine di poter individuare eventuali responsabilità relative a danni e manomissioni alle strumentazioni e agli arredi. Il docente illustrerà questo regolamento agli alunni che utilizzano per la prima volta il laboratorio.

8) All’ingresso in laboratorio ogni alunno avrà cura di verificare la postazione assegnatagli e di segnalare immediatamente all’insegnate e al tecnico ogni malfunzionamento.

9) Alla fine dell’ora bisogna lasciare la propria postazione in ordine; i computer dovranno essere spenti nel caso in cui la lezione sia quella conclusiva della giornata.

10) Gli alunni devono avere la massima cura dell’arredo del laboratorio, in particolare:

10.1) è vietato entrare in laboratorio con cibo e bevande;

10.2) l’ingresso in classe deve avvenire in modo ordinato e alla presenza di un docente, non è consentito l’ingresso degli alunni in laboratorio prima dell’insegnante;

10.3) l’uscita deve avvenire sempre in modo ordinato, sotto il controllo dell’insegnate di classe che avrà cura di verificare che tutto sia stato lasciato in ordine.

10.4) è vietato spostarsi per l’aula seduti sulle sedie munite di ruote;

10.5) è vietato scrivere su banchi, elaboratori e sull’arredo del laboratorio;

10.6) è vietato introdurre nei laboratori zaini, cappotti /giacche o altro materiale che non sia indispensabile allo svolgimento delle lezioni;

11) è vietato installare programmi e/o modificare le impostazioni del software/hardware dell’elaboratore;

h. è vietato toccare con le dita e con oggetti rigidi (penne chiavi etc. ) la superficie dei monitor.


b) Regolamento del Laboratorio di Inglese

  • Prima di usare il laboratorio il docente dovrà prenotare l’aula (con un anticipo di max 15 gg). Chi è in calendario ha la priorità ma deve comunque confermare l’utilizzo nell’agenda sopra la cattedra, per evitare che il laboratorio rimanga inutilizzato.
  • Tutte le apparecchiature all’interno del laboratorio devono essere utilizzate in presenza di un insegnante.
  • Non è possibile installare software di qualsiasi tipo su qualsiasi PC del laboratorio senza il permesso del tecnico.
  • Il docente della classe che svolge attività in laboratorio ha l’obbligo di firmare e compilare il registro di presenza predisposto sulla cattedra.
  • All’inizio dell’anno scolastico, ad ogni alunno verrà assegnato un elaboratore, del quale sarà responsabile; l’assegnazione deve rimanere invariata nell'arco dell’anno; in particolare ogni insegnante dovrà disporre di una mappa delle postazioni attribuite ad ogni singolo alunno per ogni classe, al fine di poter individuare eventuali responsabilità relative a danni o manomissioni alle strumentazioni e agli arredi.
  • All’ingresso in laboratorio ogni alunno avrà cura di verificare la postazione assegnatagli e di segnalare immediatamente all’insegnante e al tecnico ogni malfunzionamento.
  • Alla fine dell'ora bisogna lasciare la propria postazione in ordine; i computer dovranno essere spenti nel caso la lezione sia quella terminale della giornata.
  • Gli alunni devono avere la massima cura dell'arredo del laboratorio, in particolare:
    • è vietato entrare in laboratorio con cibo e bevande.
    • l'ingresso della classe deve avvenire in modo ordinato e solo in presenza del docente di classe; non è consentito l’ingresso degli alunni in laboratorio prima dell’insegnante;
    • l’uscita deve avvenire sempre in modo ordinato con il controllo dell’insegnante di classe, il quale avrà cura di verificare che tutto sia stato lasciato in ordine;
    • è vietato girare per l'aula seduti sulle sedie munite di ruote ;
    • è opportuno evitare una postura che possa, anche involontariamente, venire a contatto con i cablaggi e le centraline poste sotto i banchi;
    • è vietato scrivere sui banchi e sugli elaboratori;
    • è vietato introdurre nei laboratori zaini, cappotti e/o giacche o altro materiale non indispensabile allo svolgimento delle lezioni;
    • è vietato cambiare le impostazioni degli elaboratori, manomettere cablaggi.
    • è vietato toccare con le dita e con oggetti rigidi (penne, chiavi) la superficie dei monitor.

c) Regolamento del Laboratorio di Fisica

Parte A: Utilizzo e prenotazione

  1. L’utilizzo delle due aule del laboratorio di Fisica è consentito a tutte le classi o a gruppi di studenti del Liceo Scientifico Paleocapa solo se accompagnati da un docente, che avrà cura di prenotare la presenza e annotarla nell’apposito registro.
  2. All’inizio dell’anno scolastico viene predisposto un orario di riferimento per l’utilizzo del laboratorio, sentite le esigenze didattiche di ciascun docente di Fisica.

Tale orario darà diritto di precedenza alla prenotazione delle attività.

  1. E’ permesso l’uso del laboratorio alle classi anche al di fuori dall’orario previsto, previa prenotazione e annotazione sul registro.
  2. La prenotazione con dichiarazione del tipo di attività deve essere comunque effettuata con un anticipo sufficiente alla predisposizione dell’esperienza da parte dell’Assistente tecnico, sentita la disponibilità del materiale richiesto.
  3. Con le medesime modalità, è possibile prenotare il laboratorio anche per la preparazione e/o collaudo di esperienze.
  4. La responsabilità della conduzione dell’esperimento e la predisposizione del materiale didattico per gli studenti è a carico del Docente che può avvalersi, per l’esecuzione e la conduzione dell’esperimento, del supporto dell’Assistente tecnico.
  5. I docenti sono tenuti a segnalare al Responsabile del laboratorio eventuali malfunzionamenti o inadeguatezze delle attrezzature ed eventuali situazioni che vengano giudicate fonte di rischio.
  6. L’utilizzo del laboratorio per la visione di audiovisivi è soggetta a prenotazione, è subordinata all’uso del laboratorio per esperienze di Fisica, e deve comunque essere concordata dai docenti interessati.
  7. E’ consentito l’utilizzo del PC in studio di Fisica solo ai docenti per esigenze didattiche connesse all’uso del laboratorio.
  8. La gestione delle prenotazioni del Laboratorio di Fisica è a cura dell’Assistente tecnico.

Parte B: Comportamento in laboratorio

Gli studenti sono tenuti a mantenere un comportamento rispettoso delle indicazioni dei docenti, a muoversi con cautela ed attenzione tra i banchi, a non aprire o chiudere violentemente le porte di sicurezza.

  • Non è consentito consumare cibo o bevande all’interno del laboratorio.
  1. Per motivi di sicurezza, in laboratorio è consentito portare soltanto il materiale necessario per la lezione o l’esperimento. Zaini, cartelle, o altri oggetti personali voluminosi devono essere depositati in modo da non ingombrare gli spazi fra i banchi.
  2. L’accesso allo studio è consentito solo su disposizione del Docente o dell’Assistente tecnico.
  3. In caso di infortunio, anche lieve, si deve avvisare immediatamente il Docente e/o l’Assistente tecnico.
  4. Il materiale e gli strumenti consegnati per l’esecuzione dell’esperienza debbono essere maneggiati con cura e comunque seguendo le istruzioni impartite dal Docente, dall’Assistente tecnico ed attenendosi alle schede tecniche.
  5. Non è ammesso l’uso improprio del materiale fornito e degli strumenti.
  6. Si è tenuti a comunicare immediatamente al Docente o all’Assistente tecnico eventuali difetti e danneggiamenti del materiale o degli strumenti forniti.
  7. Durante l’esperimento si è tenuti ad eseguire con cura tutte le operazioni programmate, a seguire i procedimenti indicati e ad attenersi alle istruzioni ricevute dal docente e dall’Assistente tecnico. Per motivi di sicurezza, non sono ammessi esperimenti o modifiche agli esperimenti non autorizzate preventivamente.
  8. Si è tenuti a riconsegnare il materiale, a conclusione dell’esperimento, nelle stesse condizioni e modalità nelle quali è stato fornito.

d) Regolamento del Laboratorio di Chimica

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO NEI LABORATORI DI CHIMICA E BIOLOGIA

Non correre mai nei laboratori, né aprire o chiudere violentemente una porta: può sempre esserci dietro l'angolo o dietro la porta un compagno con in mano un contenitore con sostanze corrosive tossiche o comunque pericolose.

Non si devono ingombrare i pavimenti: un ostacolo imprevedibile potrebbe essere causa di incidente e rallenterebbe la rapida evacuazione del laboratorio se si dovesse verificare uno stato di emergenza.

Lavarsi le mani quando si è lavorato con una qualsiasi sostanza in quanto potrebbe essere pericolosa se si portano le mani al viso.

La vetreria rotta va consegnata ai responsabili del laboratorio. Nessuna sostanza deve essere versata nei lavandini a meno che non venga indicato espressamente.

E' vietato mangiare nel laboratorio

Le etichette dei contenitori dei reagenti riportano i simboli di pericolosità secondo le prescrizioni internazionali: attenersi alle indicazioni.

Nei banchi doppi è necessario prestare la massima attenzione nel caso di operazioni di una certa pericolosità, per evitare che l'operatore sul lato opposto si trovi esposto agli imprevisti del lavoro di altre persone.

ISTRUZIONI SPECIFICHE PER L'ESECUZIONE DELLE ESPERIENZE DI LABORATORIO DI CHIMICA E SCIENZE

Prima di accingersi all'esecuzione pratica di una esperienza di laboratorio è necessario essere a completa conoscenza della teoria sulla esperienza da eseguire. L'insegnante fornirà agli studenti una scheda relativa all'esperienza dove saranno riportati, oltre ai cenni teorici, anche le procedure da eseguire.

In base a quanto indicato sulla scheda dell’esperienza ogni alunno dovrà indossare opportuni presidi di prevenzione e protezione (occhiali, guanti, camice).

Ogni allievo dovrà trascrivere i dati rilevati nel corso dell'esperienza sul proprio quaderno, secondo lo schema dato.

Eseguire con attenzione le operazioni programmate delle varie procedure; non tentare vie nuove né tanto meno esperimenti non autorizzati: potrebbero essere pericolosi per chi li esegue e per gli altri.

Trattare con delicatezza la vetreria e le porcellane perché sono fragili.

Non appoggiare mai direttamente la vetreria molto calda sul banco di lavoro né raffreddare bruscamente sotto l'acqua provette o altri recipienti di vetro in quanto potrebbero rompersi.

Tenere sempre il volto lontano dai recipienti in cui avviene una reazione. Quando si riscaldano alla fiamma provette contenenti soluzioni, queste devono essere rivolte possibilmente verso una parete, comunque mai verso altre persone.

Non si devono mai toccare i reagenti chimici con le mani: il loro prelievo deve essere sempre fatto con apposita spatolina se si tratta di solidi, con pipette se si tratta di liquidi. Non si devono aspirare con la bocca liquidi pericolosi (reagenti organici, acidi ecc.). Gli oggetti riscaldati sul fuoco dovranno essere allontanati con apposite pinze.

I tappi delle bottiglie dei reattivi dovranno essere appoggiati con la parete esterna aderente al banco. Appena il reattivo è stato usato tappare bene l'imboccatura del contenitore e rimettere questo al suo posto.

Fare un uso razionale dei reattivi che servono per compiere l'esperienza: il loro prelievo dovrà essere fatto in quantità strettamente necessaria poiché dopo l'uso non dovranno più essere rimessi nel recipiente del prelievo.

Non avvicinare mai alla fiamma libera liquidi infiammabili. I vapori possono scorrere lungo la superficie del banco ed incendiarsi a causa di una fiamma situata anche ad una certa distanza.

Non assaggiare mai un prodotto o una soluzione. Quando si deve apprezzare l'odore di un gas non portare mai il naso direttamente sul recipiente, ma, restando abbastanza lontano da esso, spostare verso le narici il gas aiutandosi con il movimento delle mani.

All'atto del prelievo di un qualsiasi reattivo accertarsi bene dall'etichetta che si tratti proprio di quello richiesto. Riportare sul contenitore il nome della sostanza ivi contenuta, facendo uso di etichetta o matita vetrografica.

Qualora si sviluppi un incendio avvisare subito il Docente o, se presente, il Tecnico del laboratorio che provvederanno a spegnere la fiamma avvalendosi eventualmente di un estintore

In caso di infortunio, anche lieve, rivolgersi al Docente o, se presente, al Tecnico del laboratorio.